Viaggio in Terra Santa: Gerusalemme

Pubblicato da in 30 ott 2012 in Israele | 0 commenti

Viaggio in Terra Santa: Gerusalemme

Per molti cattolici il viaggio in Terra Santa rappresenta una meta importante e fondamentale del proprio cammino di fede. Gerusalemme è la capitale dello stato di Israele ed è posizionata sulle colline della Giudea, conoscere la sua storia è fondamentale per capire la sua architettura e soprattutto per prepararsi ad affrontare un viaggio toccante e coinvolgente.

Fu fondata intorno al II millennio a. C., per essere poi occupata prima dagli ebrei nel 1400 a. C. e successivamente da Alessandro Magno, dai Romani, dagli Arabi (638), dai Turchi (1516) ed infine durante la prima guerra mondiale dagli inglesi. Nel 1948 venne creato lo Stato di Israele e la città è stata suddivisa in due zone: una araba annessa alla Giordania e l’altra israeliana; solo nel 1980 Israele ha occupato e congiunto la parte araba e dichiarato Gerusalemme indivisibile.

Gerusalemme è una città dalle travolgenti emozioni, promette una forte esperienza religiosa e spirituale, ma anche divertimento e piacere, luoghi interessanti e appassionanti avventure. Accanto al fascino della storia e dell’archeologia, le sorprendenti attrattive turistiche aspettano chi ama la cultura, l’arte, il teatro e la musica, l’architettura e la gastronomia. Nonostante i continui problemi politici che hanno continuato ad affliggere la città sin dalla formazione dello stato di Israele, Gerusalemme è ancora una città sicura per i turisti che la visitano.

Oggi Gerusalemme è suddivisa in quattro quartieri: arabo, israelita, mussulmano ed armeno; la parte più antica della città conserva grotte funerarie, mura, colonne e portici risalenti al periodo greco romano, la parte nuova invece è sede di numerose industrie, di ricche biblioteche e dell’università.

Luogo di culto per ebrei, cristiani e musulmani e pertanto meta di pellegrinaggio, Gerusalemme offre molto architettonicamente, in particolar modo nella pittoresca parte della città racchiusa all’interno delle mura costruite da Solimano il Magnifico nel 1500 circa.

Se si volesse tracciare un itinerario per poterla visitare si consiglia di:

– Cominciare con una veduta del panorama della città vecchia dal monte Scopus

– Vistare il biblico monte degli Ulivi

– Ammirare la chiesa di Gat Shemanim (Getsemani, la basilica dell’Agonia), dove Gesù ha pregato l’ultima volta prima di venire catturato dai romani

– Sostare al Muro del Pianto posizionato sotto il Duomo della Roccia che rappresenta il terzo luogo mussulmano più sacro

– Ammirare il quartiere mussulmano, lungo questo percorso si giunge alla Via Dolorosa ossia il percorso che Gesù ha compiuto portando la croce

– Visitare la Chiesa del Santo Sepolcro

Gerusalemme, come in tutto l’Israele, ha un clima caratterizzato da estati calde e secche ed inverni miti lungo la costa e più freddi verso l’entroterra, le piogge sono concentrate soprattutto a nord e al centro del paese, mentre nella zona meridionale sono molto più ridotte.

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>